Riepilogo seminari Ischia 2017


Si è concluso a Barano d’Ischia, presso l’istituto comprensivo A. Baldino, il Corso di formazione e aggiornamento professionale La Musica Cura – Cura La Musica

Il corso, quest’anno alla seconda edizione, progettato e realizzato dall’Associazione Cosarara in collaborazione con Istituto Comprensivo A. Baldino – Barano d’Ischia – USRI-ASL NA2 Nord –   CEIC Ischia – Rotary club, si è svolto dall’1 al 5 dicembre nella forma, già collaudata lo scorso anno, di seminari interdisciplinari intercalati da laboratori pratici. Gli interventi teorici sono stati condotti da Massimo Raffa, musicista grecista e studioso in particolare della musica greca antica, Ugo Vuoso, antropologo e direttore del Centro Etnografico campano di Ischia, Vincenzo De Gregorio, già direttore dei Conservatori di Napoli e Avellino e attualmente preside dell’Istituto Pontificio di Musica Sacra, Emilia Cece, Psicoanalista e Primario del Centro di salute mentale di Ischia, Giuseppe Camerlingo, direttore d’orchestra e docente presso il Conservatorio di Avellino. Tutti gli interventi teorici erano legati da un filo conduttore intorno agli effetti curativi della musica ed erano accompagnati da laboratori pratici condotti da un team di psicologi e musicisti didatti, composto e guidato da Fiorella Orazzo con Francesco Impagliazzo, Noemi Ricciardi, Giorgio Espugnatore e Ilaria Castagna. Inoltre sono state significativi le esperienze portate da Paola Del Giudice e Antonio Ascione nel campo della didattica musicale e della musicoterapia e il laboratorio di interazione condotto da Raffaele Mitrelli, filosofo e organizzatore del Festival di Filosofia di Ischia. La partecipazione dei 27 corsisti, docenti di varii gradi delle scuole dell’Isola, è stata assidua, attiva e fortemente motivata. Ai primi tre giorni seminariali sono seguite due giornate di sperimentazione attiva con le classi elementari e medie dell’Istiuto Baldino. Il risultato di questi seminari è stato eccellente e molto soddisfacente sotto ogni punto di vista, sia da parte degli organizzatori, dei docenti e degli studenti. Molte riflessioni sul valore della musica per la formazione e per la cura delle persone, sono state ampiamente elaborate e messe in pratica, in continuità con i risultati già raggiunti nella precedente edizione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *